ICONA LINGUA INGLESEpng  ICONA LINGUA SPAGNOLOpng

Il Duo

Il Duo nasce dall'incontro del tenore Stefano Osbat e del chitarrista Agazio Tedesco, con l'idea di esplorare e al contempo ampliare il repertorio cameristico. L’incantevole accordo tra la bontà della voce e la dolcezza del suono evocativo della chitarra, consente di realizzare programmi musicali piacevoli, affascinanti, capaci di catturare l’attenzione di un pubblico eterogeneo e di qualunque fascia di età.

Stefano Osbat, tenore

Nato a Roma, ha studiato tecnica vocale con T. Monaco e con M. Meli. Ha approfondito il proprio repertorio con R. Presutti e R. Nicolosi. Ha partecipato a numerosi concorsi internazionali, classificandosi secondo al Concorso Internazionale di Alcamo (1999) e finalista al Concorso Internazionale “Tito Schipa” di Lecce (2000 e 2004). È risultato inoltre idoneo al “Concorso Comunità Europea” di Spoleto (2001). Debutta nel 1998 nella stagione allestita dal C.E.L. (Teatro di Livorno) nell’Iris di Mascagni. Nel 2001 partecipa alla stagione del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di Spoleto con Il Mondo della Luna e torna nel 2002 con Manon Lescaut e nel 2004 con Le Nozze di Figaro. Nel 2009 è Normanno nella Lucia di Lammermoor diretta da Alain Guingal al teatro “Cilea” di Reggio Calabria e sotto la bacchetta dello stesso direttore è nel cast di Manon di Massenet al Teatro dell’Opera di Roma nel 2010. Nel 2013 è Goro nella Madama Butterfly, presso il Teatro Massimo Bellini di Catania, e fa parte del cast del Tabarro al Festival Puccini 2013 diretto da A.Veronesi.

Nel 2017, sempre a Catania, canta nella Manon Lescaut, nel ruolo di Edmondo.  Nel Novembre 2018 e' Arturo nella Luciadi Lammermoor al teatro Marrucino di Chieti.


Agazio Tedesco, chitarra

Nato a Catanzaro, ha studiato e si è diplomato brillantemente sotto la guida del Maestro Adriano Walter Rullo al Conservatorio di Vibo Valentia. Ha frequentato diverse Masterclass Internazionali di alto perfezionamento con maestri di chiara fama quali: Alberto Ponce, Leo Brouwer, François Laurent, Laura Young, Maurizio Norrito. E’ risultato vincitore del 2° posto al concorso nazionale città di Cerisano.

Collabora attivamente con il compositore Massimiliano Tisano, suonando in qualità di prima chitarra per la fiaba musicale “Willie” e per lo spettacolo teatrale “Luna”. Nel 2010 si è esibito nell’ambito della manifestazione Nazionale “Musei in Musica” indetta dal Ministero per i Beni Culturali.

Ha registrato in quartetto il brano “Cubalibre” di A.W. Rullo, che è stato utilizzato per il documentario “Falcone e Borsellino 20 anni dopo” realizzato dall’Ansa e dalla Manfredi Produzioni di Palermo. Parallelamente all’attività didattica e concertistica, nel 2013 è stato direttore artistico della Stagione cameristica  “Roccella in Musica”. Nel 2014 ha suonato in quartetto all’Auditorium Parco della Musica di Roma per il concerto “The Guitar in my life”e sempre nello stesso anno, in occasione della presentazione dell’Opera discografica “Alcantara” del soprano giordano Zeina Barhoum tenutosi in Campidoglio (Roma) è stato invitato a suonare in qualità di solista. E’cofondatore del Quintetto Lacustico con cui si esibisce regolarmente in concerto. Ha suonato da solista e in diverse formazioni cameristiche per la V, la VI e l’ VIII stagione concertistica “Willie Ferrero” di Ostia antica.

Attratto dalla musica cameristica per voce e chitarra ha suonato in Italia e all’estero con diversi cantanti, tra cui, il mezzosoprano Anna Pennisi, il tenore Romolo Tisano, il mezzosoprano Chiara Guglielmi.

Recentemente insieme al tenore Stefano Osbat ha fondato il “Duo Cum Corde” con cui si esibisce regolarmente in concerto.

All’attività concertistica affianca quella didattica in qualità di docente, ha insegnato nelle scuole medie ad indirizzo musicale e per diverse Accademie private, tra cui l’Accademia di musica“B. Pasquini” di Formello (Roma). Attualmente tiene corsi annuali presso l’I.C. Volsinio per  conto l’Associazione culturale “Francesco Pennisi”di Roma.

Il 2019 lo vedrà impegnato in una serie di concerti con il “Duo Cum Corde”, con cui registrerà un cd dedicato alla musica da camera dell’800.